Nuove linee guida per palestre e centri sportivi?


Per scongiurare una nuova chiusura di palestre, centri sportivi e piscine, sono allo studio nuove linee guida con l’obiettivo di incrementare ulteriormente il livello di sicurezza di questi ambienti. Lo ha annunciato il ministro Vincenzo Spadafora che, al tempo stesso, ha reso noto l’esito dell’attività di controllo esercitata dai NAS, in questi giorni, all’interno di fitness club, centri sportivi e piscine: nella stragrande maggioranza degli impianti, in tutta Italia, non sono state rilevate irregolarità, a conferma del fatto che gli operatori del settore hanno attivato protocolli efficaci per proteggere gli utenti dal contagio da Covid-19.

La speranza di un intero settore – sul quale le conseguenze di una nuova serrata sarebbero pesantissime – è dunque quella di continuare a lavorare rispettando in modo scrupoloso le nuove e più stringenti misure, che non spaventano gli operatori. Domani il Ministro presenterà il nuovo protocollo inerente alle attività sportive di base; le Federazioni sportive ne adotteranno altri, più severi a seconda della disciplina.

Da un recente monitoraggio effettuato da ANIF Eurowellness in mille centri sportivi e palestre, che contano circa un milione e mezzo di iscritti, è emerso che “solo 750 sono risultati positivi al Covid–19 – ha spiegato Giampaolo Duregon, presidente di ANIF  – e di questi l'85% è risultato asintomatico, il 15% sintomatico, ma senza bisogno di ricovero in ospedale. Si tratta di meno dell'uno per mille dei frequentanti".

Condividi